Sono nato nel 1976 lo stesso giorno in cui è nato Diego Armando Maradona ma sono un gobbo, per lo meno lo ero da ragazzo.

Sono sposato con Valentina che fa un mestiere che non ho mai capito.

Ho due splendidi figli, Leonardo e Jacopo, sono le mie Creature!

Ho alle spalle tanti anni di militanza politica attiva nel centro sinistra. Cominciò tutto quando decisi che dovevo fare la mia parte e non potevo rimanere fermo di fronte all'assassinio di Falcone e Borsellino.

Ora faccio l'amministratore delegato del Gruppo Logos, una realtà con più di 40 anni di esperienza nel settore delle traduzioni e che si occupa anche di editoria.

Do una mano alle comunità in cui vivo attraverso la Fondazione Campori di Soliera e l'ente di formazione professionale Formodena.

Sono cresciuto a pane e internet e mi ha sempre appassionato seguire lo sviluppo delle tecnologie informatiche.

Nelle mie esperienze di studio c'è il ricordo di una bellissima esperienza alle scuole medie di Castelnuovo Rangone di cui ricordo le attività alternative che il tempo pieno ci aveva concesso. Sono passato attraverso il Liceo Tassoni e lì è cresciuta la mia passione per la politica e per la filosofia poi.

Da piccolo volevo fare lo scienziato. Volevo fare Ingegneria Nucleare e mi ero innamorato dei Ragazzi di Via Palisperna ma i tempi non erano quelli giusti.

Poi arrivò la passione per la Filosofia e mi sono iscritto all'università di Bologna.

La laurea sta arrivando solo ora. Mi sono laureato con una tesi su Animalità e cultura in Merleau-Ponty, von Uexküll e nella ricerca

etologica contemporanea.

Interrogarsi su come sia fatto il mondo, su come sia nato, farlo con il pensiero e con l'ausilio della scienza e delle scoperte scientifiche, mi ha sempre affascinato e incuriosito.

Ho un cane, si chiama Dora, e ho qualche decina di migliaia di api.

Mi piace camminare.

Io mi vedo così.